Skip to content

Cos’è la dieta del gruppo sanguigno 

La dieta del gruppo sanguigno consiglia alle persone di mangiare in base al proprio gruppo sanguigno ABO (a, b e zero) per migliorare la propria salute e ridurre il rischio di malattie croniche, come ad esempio le malattie cardiovascolari.

Cito i dati riportati da un articolo scientifico pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale PlosOne nel 2014, in cui è stata valutata l’associazione tra modelli dietetici basati sul gruppo sanguigno e i risultati sulla salute generale e cardiovascolare.

In particolare, l’obiettivo di questo studio è stato determinare l’associazione tra le diete del gruppo sanguigno e i biomarcatori di salute cardiometabolica e se il genotipo ABO di un individuo sia in grado di modificare eventuali associazioni.

Metodo dello studio
Ai 1.455 soggetti che hanno partecipato allo studio è stato somministrato un questionario per valutare l’aderenza di ognuno dei soggetti a ciascuna delle quattro tipologie di dieta del gruppo sanguigno.
In seguito, questi risultati sono stati abbinati al gruppo sanguigno per verificare l’effetto del medesimo sul risultato della dieta.

I risultati sono stati i seguenti:

  • L’aderenza dei soggetti alla dieta di tipo A è stata associata a un indice di massa corporea (IMC) più bassoe a indicatori favorevoli di circonferenza della vita, pressione sanguigna, colesterolo sierico, trigliceridi, insulina, HOMA-IR e HOMA-Beta (P<0,05).
  • L’aderenza alla dieta di tipo AB è stata anch’essa associata a livelli più bassi di questi biomarcatori (P<0,05), ad eccezione dell’IMC e della circonferenza della vita.
  • Nessuna associazione significativa con i parametri di rischio cardiovascolare è stata trovata per la dieta di tipo B.
  • L’aderenza alla dieta di tipo O era associata a trigliceridi più bassi (P<0,0001).
  • L’abbinamento delle diete “gruppo sanguigno” con il gruppo sanguigno corrispondente non ha modificato l’entità dell’effetto di nessuna di queste associazioni.

Da questi dati possiamo concludere che l’aderenza a determinate diete del gruppo sanguigno è associata ad effetti favorevoli su alcuni fattori di rischio cardiometabolico, ma queste associazioni sono indipendenti dal genotipo ABO di un individuo, quindi i risultati non supportano l’ipotesi della dieta del gruppo sanguigno.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email

Scarica la guida!

Live Forever. Come evitare i quattro killer e prendersi cura, oggi, della propria longevità.



    Acquisite le informazioni fornite da Farmacia Kerix ai sensi dell’articolo 13 del GDPR, l’Utente – dichiarando di essere maggiorenne o di avere almeno 16 anni

    Presta il proprio consenso per l’inserimento dei dati personali nell’archivio elettronico ai fini dalla newsletter (o altro servizio o richiesta) ed il conseguente trattamento dei propri dati personali per le finalità connesse

    Presta il proprio consenso per l’inserimento dei propri dati personali nell’archivio elettronico ai fini di marketing, comunicazioni commerciali e pubblicitarie dei propri prodotti o servizi.