Skip to content

Fibre e Benessere Intestinale

Una dieta ricca in fibre dietetiche in aggiunta a un adeguato apporto idrico e a esercizio fisico sono le prime raccomandazioni utili per ritrovare il proprio benessere intestinale.

La fibra dietetica è quella parte degli alimenti vegetali che non viene digerita dai nostri enzimi e che rappresenta un importante nutrimento per la nostra flora batterica intestinale (viene definita prebiotico), oltre a contribuire alla formazione della massa fecale e al regolare svuotamento intestinale.

La fibra si divide in:

  • fibra solubile (quella che forma un gel all’interno dell’intestino),
  • fibra insolubile (che sciolta in acqua non forma un gel).

Per il benessere intestinale c’è bisogno di entrambe: la fibra solubile aumenta la massa fecale, rallenta la digestione favorendo un senso di sazietà prolungata, viene trasformata in piccole molecole antinfiammatorie benefiche per tutto l’organismo e per il microbiota e aiuta a diminuire laglicemia dopo i pasti; quella insolubile si lega a sostanze tossiche nel tratto gastrointestinale favorendo la loro eliminazione, ammorbidisce le feci agevolando così il transito intestinale e la regolarità e, come quella solubile, ha un impatto positivo sul controllo glicemico.

Purtroppo spesso accade che le fonti di fibra nella nostra dieta, soprattutto della fibra solubile, siano piuttosto scarse. Difatti, si trova in alta percentuale solo in alcuni alimenti tra cui i chicchi di avena integrale e la crusca di avena, i legumi, l’orzo, le pere, le mele, le prugne, le patate e le batate, le cipolle e i carciofi, il topinambur, i semi di lino e i semi di psillio.

Tuttavia, per favorire la sua assunzione, si può anche ricorrere all’integrazione. 
In farmacia, la fibra solubile è presente in forma purificata negli integratori alimentari.

Le fibre solubili più studiate e utilizzate a questo scopo sono quelle derivate dai semi di psillio. Un ruolo importantissimo è giocato poi dall’inulina che viene estratta prevalentemente dalla radice di cicoria ma anche dal tubero del topinambur e dalla radice di scorzonera.



Vuoi approfondire l’argomento? Questo articolo sulle Fibre e il Benessere Intestinale è estrapolato dalla nostra newsletter periodica.
Per ricevere le nostre newsletter nella versione integrale compila il form che trovi a questo link.

Scopri le guide Kerix Lab!

Inserisci i tuoi dati per visualizzare tutte le guide realizzare e scarica gratuitamente quelle di tuo interesse!
  • LIVE FOREVER: come evitare i quattro killer e prendersi cura, oggi, della propria longevità
  • BIOHACKING E LONG COVID: cos’è e come ridurre gli effetti del Long Covid
  • IL BIOHACKING SECONDO KERIX: strategie di biohacking per vivere al meglio



    Acquisite le informazioni fornite da Farmacia Kerix ai sensi dell’articolo 13 del GDPR, l’Utente – dichiarando di essere maggiorenne o di avere almeno 16 anni

    Presta il proprio consenso per l’inserimento dei dati personali nell’archivio elettronico ai fini dalla newsletter (o altro servizio o richiesta) ed il conseguente trattamento dei propri dati personali per le finalità connesse

    Presta il proprio consenso per l’inserimento dei propri dati personali nell’archivio elettronico ai fini di marketing, comunicazioni commerciali e pubblicitarie dei propri prodotti o servizi.

    Scarica la guida!

    Live Forever. Come evitare i quattro killer e prendersi cura, oggi, della propria longevità.



      Acquisite le informazioni fornite da Farmacia Kerix ai sensi dell’articolo 13 del GDPR, l’Utente – dichiarando di essere maggiorenne o di avere almeno 16 anni

      Presta il proprio consenso per l’inserimento dei dati personali nell’archivio elettronico ai fini dalla newsletter (o altro servizio o richiesta) ed il conseguente trattamento dei propri dati personali per le finalità connesse

      Presta il proprio consenso per l’inserimento dei propri dati personali nell’archivio elettronico ai fini di marketing, comunicazioni commerciali e pubblicitarie dei propri prodotti o servizi.